Editoriale (Marzo 2013)

inCantiere Marzo 2013

In uno scenario che propone dati allarmanti per il comparto costruzioni - con il 30% degli investimenti persi negli ultimi cinque anni e livelli di attività che si attestano tra i più bassi degli ultimi quarant’anni - Carron S.p.A. conferma la sua capacità di reagire a condizioni di mercato particolarmente sfavorevoli.

In uno scenario che propone dati allarmanti per il comparto costruzioni - con il 30% degli investimenti persi negli ultimi cinque anni e livelli di attività che si attestano tra i più bassi degli ultimi quarant’anni - Carron S.p.A. conferma la sua capacità di reagire a condizioni di mercato particolarmente sfavorevoli.
Come confermano i dati dell’esercizio 2012, che registrano un valore della produzione di oltre 136 milioni di euro, con un incremento del 12% rispetto all’esercizio 2011, abbiamo consolidato il nostro ruolo tra le principali imprese italiane del settore.
In momenti critici, dà i suoi frutti l’impegno, continuo in questi anni, nel migliorare l’efficienza dei processi interni, la rapidità di risposta, il rispetto dei tempi, la cura della qualità, l’attenzione sempre altissima alla sicurezza dei cantieri, in altre parole la serietà e la professionalità di tutte persone che lavorano in Carron.
I due grandi interventi in social housing di Via Cenni e di Figino e il restauro di Palazzo Rasario a Milano, la ristrutturazione delle caserme Ramirez e Battisti di Aosta, solo per citare alcuni lavori trattati in questa edizione di IN CANTIERE, sono i tasselli di un quadro che ci vede sempre più protagonisti nel territorio nazionale.
Prestigiosi lavori stanno per essere consegnati alla committenza nel pieno rispetto dei tempi concordati, come la riqualificazione del terminal passeggeri dell’aeroporto Marconi di Bologna, che sarà inaugurato in settembre; altre grandi opere saranno avviate a breve, come il secondo lotto tra Dovera e Spino D’Adda della SS Paullese, arteria viabilistica fondamentale per il collegamento tra il cremonese e Milano.
Manteniamo lo sguardo costantemente rivolto verso il futuro, consapevoli dei valori di serietà, competenza, impegno e innovazione che hanno reso speciale la nostra ‘squadra’ e convinti che ogni crisi, oltre ai pericoli, porti con se nuove opportunità.
Lo dobbiamo a noi stessi e a chi ci succederà, ma soprattutto a chi ci ha preceduto, gettando solide fondamenta per ciò che siamo oggi. Il pensiero va chiaramente a mio padre, il Cav. Angelo Carron, che proprio cinquant’anni fa diede vita a questa azienda, i cui insegnamenti continuano a guidarci nell’affrontare e risolvere le tante problematiche che accompagnano il ‘fare impresa’.
Il suo entusiasmo, la sua saggezza e la sua intelligenza imprenditoriale sono per noi un esempio da seguire ancora oggi .
Anche per questo, ne sono convinto, questo 2013 sarà un anno speciale.
 
Diego Carron

Condividi questo articolo:

Ultimi articoli

Milano. Valorizzazione della storia e innovazione: il restauro delcomplesso Kryalos

Il connubio tra un intervento di restauro conservativo e l’adattamento del complesso edilizio alle nuove esigenze. Il ripristino e la valorizzazione dello storico complesso progettato dall’architetto Broggi, tra nuovi(…)

Continua a leggere

L'ampliamento del residence Ca' Amata

Nuove villette singole e abbinate per soddisfare le crescenti esigenze di chi cerca uno stile di vita green

Continua a leggere

Ultimo magazine

Archivio magazine

 
 
Proposte Immobiliari
 

Lotti edificabili produttivi

Montebelluna (TV)

 
 

NEGOZI Ambito 1

Caorle (VE)

 
 

REDAZIONE

Carron s.p.a. | via Bosco, 14/1 - 31020 San Zenone degli Ezzelini (TV) | tel: +39 0423 9657 | info@carron.it

made in Nextep