Arcade: tutelare le falde acquifere per preservare l’ambiente

inCantiere Marzo 2013

Prosegue l’impegno di Carron sul fronte della tutela dell’ambiente e di una più efficiente gestione delle risorse naturali.

Arcade: tutelare le falde acquifere per preservare l’ambiente Image

Una importante esperienza scientifica, finalizzata alla preservazione delle risorse idriche sotterranee nel territorio del comune trevigiano di Arcade, ha ottenuto il convinto appoggio dell’azienda che ha deciso di realizzare volontariamente un’infrastruttura idrica capace di produrre benefici a vantaggio non solo dei gestori dei sistemi acquidottistici, dei consorzi irrigui, delle autorità’ d’ambito ma anche del comparto produttivo privato e dell’utente finale.

L’impresa ha deciso di dare un contributo volontario a questo progetto realizzando il pozzo disperdente che costituirà la struttura di veicolazione delle acque nel sottosuolo.

Il crescente utilizzo delle risorse idriche sotterranee per usi civili, agricoli e industriali, ha determinato negli ultimi decenni un progressivo abbassamento dei livelli idrici della falda freatica, soprattutto nel sistema acquifero dell’alta pianura veneta. Per ovviare a questo problema e mettere a punto soluzioni efficaci e sostenibili sono state avviate iniziative pilota di Managed Artificial Recharge (MAR). Tali impianti, basati sulla realizzazione di pozzi verticali disperdenti, sono di semplice realizzazione: connessi con il reticolo consortile delle rogge, permettono di immettere in falda il surplus idrico durante la stagione di riposo irriguo.

Su questo tema è stata recentemente avviata una sperimentazione da parte della Provincia di Treviso. Nell’ambito del progetto europeo LIFE FOKS – Focus on Key Sources, tra il 2009 e il 2012 sono state svolte indagini idrogeologiche su un inquinamento storico in falda da solventi clorurati. Nel corso dello studio, condotto dalla Società Sinergeo srl di Vicenza, sono stati realizzati pozzi e piezometri per la caratterizzazione ed il monitoraggio dello stato di contaminazione dell’acquifero freatico, anche con metodi innovativi.

A conclusione del progetto la Provincia ha deciso di proseguire le investigazioni, finanziando un progetto pilota per la realizzazione di un sistema integrato di ricarica artificiale della falda freatica. L’impresa di costruzioni Carron cav. Angelo Spa, riconoscendo nell’iniziativa in parola indiscutibili profili ambientali e sociali che si rivolgono alla preservazione e alla tutela delle risorse idriche sotterranee e che, parallelamente, guardano al futuro delle nuove generazioni, ha deciso di dare un contributo volontario a questo progetto realizzando il pozzo disperdente che costituirà la struttura di veicolazione delle acque nel sottosuolo. La sperimentazione pilota avrà la durata di circa 18 mesi a partire dalla primavera 2013. L’obiettivo atteso è quello di derivare nel sottosuolo e quindi in falda, con il supporto

del Consorzio Piave, un volume d’acqua dell’ordine di 1,5 milioni di mc. Si tratta evidentemente di un volume d’acqua del tutto significativo: considerato infatti un consumo medio giornaliero procapite intorno ai 250 l/g, se ne deduce che l’impianto pilota nella prima fase di gestione potrà reintegrare nel sottosuolo quantitativi d’acqua pari ai consumi idrici di circa 13.500 persone (pari alla popolazione residente di Arcade, comune in cui è stata effettuata la sperimentazione). Se le installazioni similari diventassero una decina, adeguatamente distribuite sul territorio, si ricaverebbero volumi di ricarica potenziale complessiva dell’ordine dei 15-20 milioni di mc/anno, di notevole rilevanza rispetto alla dimensione del bacino idrogeologico provinciale. 

Tags:

Condividi questo articolo:

Ultimi articoli

Editoriale (Giugno 2019)

Il riavvio del mercato immobiliare e una corsa che continua grazie ad un team unico

Continua a leggere

Ultime aggiudicazioni (Giugno 2019)

  Autostrada BS VR VI PD Spa (ATI ICM - CARRON- ICOP) Opere di completamento della nuova autostazione di Montecchio Maggiore (VI) e collegamenti con la viabilità ordinaria Importo: € 56.813.000,00   Zambon Spa Edifica(…)

Continua a leggere

Ultimo magazine

Archivio magazine

 
 
Proposte Immobiliari
 

Uffici

Quinto di Treviso (TV)

 
 

Appartamento due camere

Treviso (TV)

 
 

REDAZIONE

Carron s.p.a. | via Bosco, 14/1 - 31020 San Zenone degli Ezzelini (TV) | tel: +39 0423 9657 | info@carron.it

made in Nextep