Tra passato, presente e futuro: cambia pelle lo storico palazzo di via Filzi

inCantiere Marzo 2013

fine 2012 Carron ha avviato nel cuore della città meneghina l’intervento di riqualificazione del Palazzo uffici sito in Via Fabio Filzi, all’angolo con via Galvani.

Tra passato, presente e futuro: cambia pelle lo storico palazzo di via Filzi Image

L’edificio, noto per avere ospitato per molti anni il Consiglio della Regione Lombardia, ora trasferito nella nuova sede istituzionale, è stato recentemente rilevato dalla società Fabio Filzi srl che ha colto l’opportunità di farne una sede direzionale moderna e all’avanguardia, con 10.000 mq destinati ad uffici e peculiarità idonee anche per l’insediamento di grandi realtà o filiali di multinazionali.

Il fabbricato originario, risalente agli anni Trenta del secolo scorso, fu progettato degli ingegneri Cristoforo Bietti e Aldo Pozzi e dell’architetto Cesare Perelli e si caratterizza per la razionalità strutturale e il rivestimento esterno in mattoni tipici dell’architettura milanese del periodo compreso tra le due guerre.

Il progetto di riqualificazione - firmato dallo studio Asti Architetti, specializzato in interventi su immobili esistenti di pregio - prevede alcune modifiche sostanziali e integra nuovi volumi aggiuntivi in vetro e acciaio, ma al contempo mira a preservare alcuni aspetti generali dell’edificio in un dialogo proficuo tra passato e presente.

A livello strutturale sono previsti un allargamento del corpo di fabbrica, con solai allungati di circa 70cm/1 metro per portarli alla misura ottimale per la distribuzione del layout uffici, e la sopraelevazione di tre piani rispetto all’esistente con facciate vetrate a doppia pelle, costituite cioè da due superfici in vetro separate da un’intercapedine

in cui scorre l’aria, generando un involucro che dona leggerezza alla rinnovata struttutura. Viene invece mantenuto il rivestimento esterno in mattoni che da sempre caratterizza in modo forte l’edifico ricollegandolo alle sue origini storiche. Solo al pianterreno tutte le pareti rivestite in pietra saranno sostituite con delle vetrate,

nell’intento di creare una maggiore apertura del palazzo verso il contesto circostante e la città.
Interventi importanti interessano anche il cortile interno. Oltre al già citato adeguamento dei solai, sarà realizzata una facciata vetrata a doppia pelle che integrerà serramenti speciali con camera ridotta a 23 cm, lo spazio minimo per collocare le veneziane. Sono in programma inoltre opere di scavo per il posizionamento di un’autorimessa distribuita su due piani che metterà a disposizione quaranta posti auto.

Tutti gli impianti saranno alloggiati al piano interrato, compreso un sistema di climatizzazione con pompe di calore a scambio diretto con acqua di falda.
La grande attenzione agli aspetti di sostenibilità e di eco-compatibilità dell’intervento è confermata dalla volontà di certificare la rinnovata sede con il Leed Gold, uno standard d’avanguardia che concerne tutto il ciclo di vita dell’immobile stesso, dalla progettazione alla costruzione, sino agli aspetti collegati alla qualità della vita delle persone che ci lavoreranno, standard per altro richiesto per le localizzazioni da parte delle società multinazionali più attente agli aspetti di performance energetica degli edifici. 

Tags:

Condividi questo articolo:

Ultimi articoli

La conversione di due fabbricati in residenze sanitarie assistenziali

Carron sta completando le nuove R.S.A. in via Marochetti a Torino: due strutture tecnologiche in cui gli ospiti potranno sentirsi come a casa

Continua a leggere

Nuova piattaforma cloud e digitalizzazione dei dati

Ecco le innovazioni dello smart working che consentono alla squadra Carron di lavorare sempre e ovunque

Continua a leggere

Ultimo magazine

Archivio magazine

 
 
Proposte Immobiliari
 

Midi appartamento

Treviso (TV)

 
 

APPARTAMENTI Ambito 1

Caorle (VE)

 
 

REDAZIONE

Carron s.p.a. | via Bosco, 14/1 - 31020 San Zenone degli Ezzelini (TV) | tel: +39 0423 9657 | info@carron.it

made in Nextep