Milano: una piazza sempre più importante

inCantiere Marzo 2014

Via Cenni, Via Rasario, Via Meravigli, Via Fabio Filzi, Via Fulvio Testi, Arese, Cernusco sul Naviglio: sono questi i tasselli di un quadro che vede oggi l’impresa di costruzioni Carron sempre più protagonista nel territorio milanese. Basta fissare questi punti osservandoli su una carta topografica per comprendere in un solo colpo d’occhio come nel giro di poco tempo l’impegno operativo di Carron si sia diffuso a macchia d’olio, con cantieri oggi attivi da un lato all’altro della città e dell’hinterland milanese.

Milano: una piazza sempre più importante Image

Tutto è iniziato nel 2009, con la ristrutturazione di un edificio di pregio in via San Pietro all’Orto, che ha permesso di realizzare nuove unità immobiliari a pochi passi dal centro storico. Da quel momento è stato un susseguirsi di nuovi progetti. La mole di appalti conclusi nella regione lombarda – area strategica considerato il ruolo che riveste nel panorama economico nazionale - è stata particolarmente significativa nel corso dell’ultimo triennio, trainata in primis dalle importanti acquisizioni nel settore del social housing – Via Cenni e Via Rasario – Figino, entrambe per conto del fondo Polaris SGR, cui sono seguite altre commesse nel terziario istituzionale e nel campo delle iniziative private per conto di prestigiosi promotori territoriali. Tra i cantieri più importanti quello relativo al restauro di Palazzo Turati, sede della Camera di Commercio di Milano e sito in via Meravigli, è in fase avanzata. È prevista infatti la consegna di due piani del palazzo, il primo e il secondo, già a fine marzo, mentre i livelli rimanenti saranno completati entro giugno. Un progetto molto ambizioso, firmato da un architetto di fama come Antonio Citterio, che impegna ogni giorno circa 130 addetti.

Nel complesso le aggiudicazioni, per il 2014, consentono di collocare a portafoglio commesse per circa 65 milioni di euro. Il sostanzioso impegno a livello operativo ha portato inoltre a stabilirsi a Milano tra i 20 e i 25 tecnici.

La presenza in tal contesto, dove Carron sviluppa attualmente circa il 50% del proprio business, si può dire del tutto consolidata. Inevitabile, quindi, l’apertura di una sede secondaria nella città meneghina, localizzata in un palazzo di Piazzetta Liberty, per presidiare da vicino l’organizzazione e la gestione dei cantieri e per migliorare l’efficacia e l’efficienza dell’attività commerciale nei confronti dei committenti pubblici e privati con cui l’azienda intrattiene relazioni.

Il progetto di via Cenni, dalle caratteristiche altamente innovative, ha avuto una grande risonanza. Questo ci ha permesso di entrare in maniera sempre più stabile nell’area milanese” dice l’arch. Andrea Maraschin, capoarea e direttore tecnico per Carron. “I punti di forza che ci contraddistinguono sono sicuramente un bilancio invidiabile e una struttura d’impresa sana. Inoltre nel DNA di Carron c’è il fatto di puntare sul fare e sulle soluzioni ai problemi, non sul contenzioso. A questo aggiungiamo la regolarità con cui vengono pagati i subappaltatori e il rispetto dei tempi di consegna delle opere: tutti fattori che contano in maniera determinante”.

Condividi questo articolo:

Ultimi articoli

La conversione di due fabbricati in residenze sanitarie assistenziali

Carron sta completando le nuove R.S.A. in via Marochetti a Torino: due strutture tecnologiche in cui gli ospiti potranno sentirsi come a casa

Continua a leggere

Un upgrade estetico e funzionale

Un intervento di trasformazione architettonica, strutturale e impiantistica che ha dato nuovo appeal ad un edificio ormai datato. Il nuovo lay-out e il completo rinnovo dell’involucro esterno con facciate vetrate alta(…)

Continua a leggere

Ultimo magazine

Archivio magazine

 
 
Proposte Immobiliari
 

NEGOZI Ambito 2b

Caorle (VE)

 
 

Appartamento A3

Castelfranco Veneto (TV)

 
 

REDAZIONE

Carron s.p.a. | via Bosco, 14/1 - 31020 San Zenone degli Ezzelini (TV) | tel: +39 0423 9657 | info@carron.it

made in Nextep