Cantieri in corso e nuove acquisizioni a Trento

inCantiere Settembre 2014

La scuola media di Mezzolombardo, Castel Caldes, l’istituto di via Piave, i lavori di adeguamento della statale 45: sono i nuovi tasselli di un mosaico che si sta espandendo di anno in anno e che rendono l’impresa Carron sempre più protagonista nel territorio trentino. Dopo interventi, conclusi negli ultimi anni, di grande rilevanza per la città e la provincia di Trento, come la ristrutturazione della sede storica della Facoltà di Sociologia, nuovi progetti continuano a susseguirsi.

Cantieri in corso e nuove acquisizioni a Trento Image

È stata consegnata solo poche settimane fa al Comune di Mezzolombardo la nuovissima scuola media: un edificio che ospita 13 aule normali, 9 aule speciali per le attività artistiche, scientifiche e tecniche, un'ampia aula magna e una palestra, il tutto realizzato con materiali e modalità costruttive ecocompatibili, seguendo le principali indicazioni della bio-architettura, con un’attenzione particolare per il contenimento del consumo energetico.

Sono in via di completamento i lavori di restauro di Castel Caldes, in Val di Sole, che hanno trasformato l’antica residenza in una vetrina d’eccezione per attività espositive e di rappresentanza per gli enti del Comune di Caldes e dell’Azienda di Promozione Turistica, e soprattutto di promozione, esposizione e degustazione di prodotti tipici locali. I lavori, per un importo di 3 milioni di euro, erano iniziati nel 2010 con le demolizioni di due abitazioni costruite in aderenza al nucleo storico che ne mettevano in pericolo la stabilità. Si è proceduto quindi con la completa ristrutturazione degli spazi interni con nuovi impianti e finiture, creando nuovi percorsi con scale in acciaio per migliorare l’accesso del pubblico. Inoltre Carron ha effettuato il restauro di tutti gli intonaci interni ed esterni, degli infissi, delle pietre originali e di tutti gli elementi di pregio sottoposti a tutela, sempre in continua collaborazione con la Soprintendenza per i beni architettonici.

 

Tra i cantieri attualmente in corso nel capoluogo trentino il più rilevante, per un importo di 19,2 milioni di euro, è senz’altro la riqualificazione del compendio edilizio dell'Azienda Pubblica di Servizi alla Persona "Beato de Tschiderer" in Via Piave; l'Istituto (Ex Istituto Arcivescovile per Sordi) offre servizi di Residenza Sanitaria Assistenziale (RSA), con specializzazione in Logopedia e Audiologia. In particolare i lavori, affidati all’impresa Carron dalla Provincia Autonoma di Trento, consistono nella demolizione di parte delle strutture esistenti più datate per far spazio all'ampliamento della Residenza per Anziani; ciò permetterà alla fine degli stessi lavori di accogliere 146 nuovi ospiti, oltre agli esistenti, per un totale complessivo di 218 per l’intera struttura. L'ampliamento permetterà di rinnovare anche gli spazi a servizio del complesso, di ricavarne altri dedicati alle associazioni e un nuovo parcheggio interrato.

Una serie di opere infrastrutturali, infine, sono state recentemente rilevate da Carron in seguito all’acquisizione di un ramo d’azienda del Gruppo Adige Bitumi. In particolare una variante del tracciato della SS45 bis (Gardesana Occidentale) nelle località di Arco e Riva, un intervento che fa parte di un progetto di riqualificazione del basso Sarca e di una zona prossima a Riva del Garda, caratterizzata, specie in estate, da una forte presenza turistica e da un notevole traffico. Il cantiere, partito a maggio, consiste nella costruzione di marciapiedi e muri bordo strada, nella preparazione del fondo stradale, in asfaltature, montaggio di barriere fonoassorbenti, montaggio di parapetti e scale in acciaio per vie di esodo, nella costruzione di una nuova rotatoria sull’innesto della nuova variante con la SS 45 bis  e nel rifacimento delle impermeabilizzazioni delle gallerie artificiali.

In località Due Laghi, nel Comune di Padergnone, è in corso il riordino dell’attuale confluenza della strada provinciale SP84 sulla strada statale SS45 bis. L'intervento prevede lo sdoppiamento della carreggiata della strada provinciale, la rettifica plano-altimetrica della strada statale, il raccordo della viabilità locale esistente a nord sulla nuova pista monodirezionale SP84 in direzione Riva del Garda, con conseguente eliminazione delle intersezioni esistenti sull’asta principale; infine la realizzazione di un marciapiede lungo il margine destro della nuova pista SP84.

Uno degli ultimi lavori rilevati da Carron, infine, è quello relativo alla sistemazione e adeguamento dell’argine destro del fiume Adige nel tratto a sud del centro di Trento, tra Ponte S. Lorenzo e Ponte di Ravina, con la creazione di una piccola strada e di nuovi muri di delimitazione, oltre alla riprofilatura delle scarpate esistenti.

Condividi questo articolo:

Ultimi articoli

Milano. Valorizzazione della storia e innovazione: il restauro delcomplesso Kryalos

Il connubio tra un intervento di restauro conservativo e l’adattamento del complesso edilizio alle nuove esigenze. Il ripristino e la valorizzazione dello storico complesso progettato dall’architetto Broggi, tra nuovi(…)

Continua a leggere

Nuova vita per l'immobile BNL a Roma

Riqualificazione al 100%. Dalla bonifica all'efficientamento energetico

Continua a leggere

Ultimo magazine

Archivio magazine

 
 
Proposte Immobiliari
 

Attico

Treviso (TV)

 
 

Direzionale - Uffici

Vedelago (TV)

 
 

REDAZIONE

Carron s.p.a. | via Bosco, 14/1 - 31020 San Zenone degli Ezzelini (TV) | tel: +39 0423 9657 | info@carron.it

made in Nextep