Ganzega di cantiere per il Liceo Levi di Montebelluna

“Sono fiero di essere qua oggi. Questa è una tappa intermedia, la cosidetta ganzega. È una tradizione veneta che noi stiamo esportando anche in altri cantieri nel resto d'Italia. Il mondo delle costruzioni sta passando un brutto momento, ma dobbiamo continuare a far girare qualche ‘gru’ anche per poter creare lavoro”, ha dichiarato il presidente della Carron Spa, Diego Carron

“E’ una giornata importante perché la ganzega è un rito storico che chiude una parte dei lavori strutturali di un’opera, e simboleggia la buona riuscita senza incidenti. Questa sarà una cittadella dell’istruzione, ed anche una macchina al servizio del quartiere e della città in generale. Perché alcuni spazi, come l’anfiteatro ed altri ancora, saranno aperti alla Comunità", ha aggiunto il sindaco di Montebelluna, Marzio Favero.

Infine, ha chiuso gli interventi il presidente della Provincia di Treviso, Leonardo Muraro che ha sottolineato come "la ditta Carron abbia lavorato bene, mantenendo tutti gli impegni assunti, anche nella tempistica, in massima sicurezza, segno di grande serietà. I lavori finiranno nell'autunno del 2014. Eppure questa scuola è un segnale dell'impegno della Provincia nei confronti dell'edilizia scolastica nonostante le scelte del Governo. Abbiamo anche altri cantieri il Plank a Treviso, il Berto a Mogliano, la palestra a Motta di Livenza e il Giorgione a Castelfranco. Ricordo che Renzi ci ha promesso aiuto ma noi chiediamo solo che ci dia risposta a quanto promesso: ossia escludere dal patto di stabilità le opere di edilizia scolastica".

STATO DI AVANZAMENTO

Ad oggi sono state quasi ultimate le strutture dei 5 corpi dell'edificio con il completamento fino al tetto delle strutture dei corpi dell'edificio contenenti le aule scolastiche e dello spogliatoio della palestra. Il corpo comprendente l'ingresso principale, la zona uffici, l'aula magna e la biblioteca è quasi completamente ultimato: è infatti già stato banchinato il piano del quinto e ultimo solaio di copertura dell'aula magna, circa 500 mq di solaio, e si prevede la sua realizzazione nei prossimi giorni. E' stato realizzato il setto centrale della scala del corpo C (delle aule) e stanno per essere realizzate le rampe. Nel corpo della palestra è in fase di getto la muratura perimetrale e si prevede di arrivare alla copertura alla fine del mese di maggio. Sono già iniziate e quasi completate le murature di tamponamento esterne sui corpi menzionati. Sono in fase di esecuzione le pareti di quasi tutti i bagni, mentre gli scarichi relativi risultano già tutti installati. Sono stati realizzati i due pozzi geotermici per alimentare l'impianto termico e di raffrescamento. Esternamente è stata realizzata la deviazione del canale di smaltimento delle acque meteoriche sul canale “Caerano”, è stato quasi completata la rete di raccolta delle acque meteoriche perimetrale all'edificio, con anche la posa di quasi tutti i pozzi perdenti. E' stato completato il parcheggio del campus realizzato attorno all'Istituto Einaudi, già utilizzabile, e realizzato un secondo accesso al campus da via Sansovino.      

SCHEDA TECNICA

L'edificio viene realizzato secondo le più recenti norme antisismiche, di risparmio energetico e rispetto ambientale. Il nuovo liceo è un organismo articolato volumetricamente in un corpo principale e due corpi laterali. Il corpo principale ospita l'ingresso, la direzione, l'atrio, la didattica in laboratorio, un'aula magna con capienza di 208 posti a sedere, la biblioteca con laboratorio audiovisivi e due blocchi per servizi igienici. I due corpi secondari si sviluppano su due livelli fuori terra e contengono i locali per la didattica e i blocchi per i servizi igienici. Sul lato est trova spazio la palestra che si sviluppa su un'altezza di tre piani e comprende anche spogliatoi e servizi i. Sul tetto del quale trovano posto gli impianti a servizio sia della palestra che del resto dell'edificio. Nel piano seminterrato trovano spazio un magazzino e un archivio. Si tratta di una sede ecologica ed ecosostenibile: l'energia elettrica sarà fornita da un impianto fotovoltaico, mentre il riscaldamento sarà garantito da tre sonde geotermiche, senza nessun utilizzo di combustibili fossili come metano o gasolio. L'area d'intervento si trova in via Vivaldi a Montebelluna, a circa 1.000 metri a sud del centro cittadino a completamento del Campus Scolastico esistente dell'Istituto tecnico Commerciale e per Geometri “L. Einaudi”. L'area d'interesse è racchiusa a nord e a est da aree residenziali, mentre a sud e ovest, ove esiste l'attuale campus, è delimitata dal corso del canale denominato Brentella.                  

 
Carron s.p.a. | via Bosco, 14/1 - 31020 San Zenone degli Ezzelini (TV) | P.IVA: 01835800267 | Privacy | info@carron.it | made in Nextep