La salute al primo posto

WELFARECARE: L’ADESIONE AL PROGETTO “PREVENZIONE È VITA”

Nel 2017 abbiamo aderito al progetto WelfareCare perché “we care about welfare”, ci interessiamo alle iniziative che favoriscono la sicurezza e il benessere dei nostri lavoratori. 
Siamo infatti diventati partner del progetto “Prevenzione è Vita” per offrire alle donne del gruppo Carron dai 40 ai 49 anni la possibilità di eseguire delle mammografie gratuite nei centri diagnostici convenzionati più vicini a casa. 
Lo screening preventivo è fondamentale per la diagnosi precoce del tumore al seno, la neoplasia femminile più frequente. Ciò in quanto la probabilità di guarire completamente è direttamente correlata alla precocità della diagnosi.
In Italia i programmi di screening prevedono l’offerta gratuita della mammografia alle donne fra i 50 e i 70 anni, con cadenza biennale, e solo nelle ultime settimane è stato attivato all’ospedale San Giacomo di Castelfranco un nuovo ambulatorio senologico su base volontaria per offrire il servizio di prevenzione anche alle donne in età pre screening. 
Il programma  “Prevenzione e Vita” implementa le nostre iniziative per la tutela della salute, il primo valore a cui ci ispiriamo, anche attraverso i check up gratuiti per i dirigenti. Ma l’impegno nel sociale del Gruppo Carron si esplica anche sul territorio, fuori dai confini aziendali. 

 

LA RETE SOCIALE PER L’UMANIZZAZIONE DELLE CURE IN CAMPO ONCOLOGICO CON LA FONDAZIONE ALTRE PAROLE ONLUS

Dai corsi di scrittura creativa e medicina narrativa alla musicoterapia, dalle arti marziali al supporto psicologico ai pazienti e alle loro famiglie, attraverso la terapia familiare sistemica. 
Sono solo alcune delle attività svolte dalla Fondazione Altre Parole per favorire “Il Benessere in Oncologia”. Iniziative a cui il Gruppo Carron partecipa sin dalla nascita della fondazione presieduta dal dottor Fernando Gaion, con l’obiettivo di mettere in campo tutta una serie di occasioni che aiutino le persone colpite dal “male del secolo” a nutrire la propria anima continuando ad esprimersi, nella consapevolezza che tutto ciò che aiuta una persona a 
riappropriarsi della propria vita è cura. 
Fondazione Altre Parole Onlus promuove l’incontro dei pazienti con il mondo dell’arte, attraverso la pittura, la scrittura, la musica e un ampia varietà di esperienze emozionali. Con la Fondazione Carron si adopera infatti per modificare l’accoglienza dei luoghi di cura sia dal punto di vista estetico-architettonico, sia sul piano organizzativo, in modo che il paziente, per quanto possibile, possa esercitare un suo ruolo da protagonista e non solo di passivo fruitore di prestazioni. Si tratta di un impegno che coinvolge non solo il paziente ma anche il suo nucleo familiare: attraverso la Terapia Familiare gli specialisti della fondazione accompagnano le famiglie durante l’iter clinico del paziente, attutendo le ripercussioni che possono esserci sull’intero sistema relazionale, con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita dei componenti dell’intera famiglia. Un obiettivo che viene perseguito rafforzando la rete sociale e mettendo sempre al centro le persone. 
 

L’IMPEGNO CON ELIOS ONLUS PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITÀ DELLE CURE SANITARIE

Con l’associazione Elios onlus, fondata nell’agosto 2017, di cui Carron fa parte insieme ad altre 23 realtà imprenditoriali e professionali, abbiamo giù raggiunto un obiettivo importante per il miglioramento della qualità delle cure sanitarie. 
Elios, acronimo di Esperienza, Lavoro, Obiettivo, Sanità, nel dicembre 2017 ha infatti concretizzato il suo primo progetto regalando una sala operatoria digitale di ultima generazione all’ospedale San Bassiano, che opera di concerto con le strutture di Santorso e Asiago. L’ospedale di Bassano grazie a questa sala è diventato il primo in Italia a disporre di tale strumentazione all’avanguardia: si tratta di una tecnologia innovativa di chirurgia mini-
invasiva, che consente di ottenere una riduzione significativa dei disagi e rischi per i pazienti oncologici, diminuendo anche i costi sociali del recupero post operatorio. Un investimento di alcune centinaia di migliaia di euro che Elios ha affrontato dopo un confronto con i dirigenti sanitari, lavorando in partnership con l’Ulss 7. Elios ha inoltre in programma di acquistare delle sonde ecografiche nel 2018.
 
“Il nostro scopo è di contribuire a portare innovazioni importanti negli ospedali - spiegano i fratelli Arianna, Paola, Marta, Barbara e Diego Carron - il ruolo di chi fa impresa è proprio quello di contribuire allo sviluppo sociale ed economico e al benessere del territorio in senso lato”.
Dagli investimenti nel mondo del sociale all’impegno per la promozione di iniziative culturali, fino al sostegno alle associazioni sportive. Carron continua ad investire per costruire un futuro migliore nei più diversi ambiti. 

 

 
Carron s.p.a. | via Bosco, 14/1 - 31020 San Zenone degli Ezzelini (TV) | P.IVA: 01835800267 | Privacy | info@carron.it | made in Nextep